casa sotto lente di ingrandimento

La riqualificazione ed il recupero energetico degli edifici esistenti è un punto fondamentale per lo sviluppo futuro, soprattutto in confronto ai progressi europei in tale settore e nel rispetto delle normative che promuovono questi tipo di interventi.

Le direttive europee parlano chiaro e stabiliscono obiettivi precisi nella riduzione dei consumi e nel miglioramento energetico di tutti gli edifici. L’attenzione all’ambiente e ai risparmi dev’essere al centro delle attività di chi ha una casa non ancora al top a livello energetico.

La riduzione del fabbisogno energetico, inoltre, ha un duplice beneficio: migliora il comfort ambientale e contribuisce alla riduzione dei consumi, agevolando l’economia e la sostenibilità ambientale.
Per intervenire sul recupero, uno dei fattori fondamentali è l’assicurazione di un isolamento totale delle superfici esterne, in particolare quelle esposte. Rendere gli ambienti isolati include anche un intervento sulle finestre e i serramenti. Fatte queste due preliminari operazioni, la qualità dell’immobile è già ampiamente migliorata.

Successivamente si può andare oltre e mettere a punto tutti i lavori che conferiscono all’abitazione uno status ottimale. Ad esempio creare degli impianti a basso consumo energetico con fonti elettriche a led e non ad incandescenze. Scegliere elettrodomestici che abbassino i consumi e migliorino l’efficienza energetica dell’abitazione. In ultimo intervenire sui consumi interni di acqua ed energia con sistemi di riduzione della fuoriuscita d’acqua e l’acquisizione di comportamenti intelligenti e mirati per ridurre i consumi all’effettiva necessità.

Non bisogna dimenticare che per il miglioramento energetico degli edifici, sia esistenti che nuovi, sono previste agevolazioni fiscali molto alte che possono arrivare a coprire per il 75% le spese dell’intervento.
Informarsi sulle agevolazioni che si possono avere è un primo passo per capire dove intervenire e come.
Rientrano nelle detrazioni anche le spese progettuali e di valutazioni iniziali; in questo modo la scelta dell’intervento può essere precedentemente valutato in maniera tecnica e strutturato per ottenere vantaggi immediati e non rischiare di esagerare o operare con interventi non conformi.

LEAVE A REPLY